venerdì 17 novembre 2017

Nuovi Feticismi sulla Nuova Repubblica.

Il countdown esiste veramente, eccolo. La versione live la trovate qui.


Sullo stesso sito del countdown si intravede anche un particolare dello Sport del Numero Zero della NR, con la firma di Nostra Signora dello Sport Emanuela Audisio.

La Nuova Repubblica: il restyling coinvolge anche la testata.

Confrontate le due testate, quella attuale (sopra) e quella che troveremo mercoledì prossimo (sotto).

La differenza è evidente anche ai non addetti ai lavori.


 

Le mille chicche del leggendario Gianni Mura.

Segnaliamo questa straordinaria lettera aperta, apparsa su due Venerdì fadi Gianni Mura a Tom Hanks sull'amore di entrambi per la macchina da scrivere.




La Nuova Repubblica: quei numeri zero sparsi lì sul tavolo.

Sulla pagina Facebook dell'art director Francesco Franchi abbiamo trovato questa foto della situation room che meriterebbe un'analisi iconografico-concettuale.

Le vedete quelle copie aperte sul tavolo? Sono del Numero Zero della Nuova Repubblica.

FF soddisfa così in parte la nostra richiesta di qualche tempo fa.

FeticisMini sparsi di giornata.

Il sempre caustico Christian Raimo ieri ha tuittato questa cosa:

Repubblica ci regala la seconda intervista a Veltroni in cinque giorni. Credo sia una strategia per la mitridatizzazione. Ma l'effetto che ottiene è l'opposto. Fa venire voglia di votare per un partito trotzkista o rivalutare Mauro Repetto come premier.

----

Questa è la vignetta di oggi di Massimo Bucchi, il Picasso delle vignette.


----

Un interessante commento di Filocane:

Caro Pazzo,
sarò solo io, ma vedo una marcata somiglianza tra la font che verrà utilizzata per Cultura, Sport e Spettacoli con quella usata da La Stampa?

----

Antonio Ingroia, sì proprio lui, ha risposto ad un nostro tweet di stamattina. 
Anche questo è un feticismo.


----

Sul cartaceo di oggi, a pagina 17, c'è una foto con il watermark dell'agenzia fotografica. Dimenticanza o è scaduto l'abbonamento con la banca immagine?

Feticismi Supremi: tornano gli anagrammi di Bartez.

Feticismi cartacei di oggi: 5 giorni alla rivoluzione di novembre. E il Cacciucco tira gli ultimi.

Mancano cinque giorni alla rivoluzione di novembre.

Questa la prima pagina di oggi, con una bellissima Amaca, tra le migliori dell'anno.



Silvia Giralucci ci ha preso gusto e oggi finisce addirittura in prima.

Lo sfoglio apre con due paginate sulle cose che ha detto Papa Francesco su biotestamento  e fine vita.

Poi parte il Cacciucco, in uno degli ultimissimi giorni di gloria.

Mentre prosegue l'implacabile countdown.



Il milanese Emilio Randacio torna in Nazionale sulla vicenda Lario-Berlusconi.

E oggi c'è anche il libanese già terrasantista Alberto Stabile.

Pietro Del Re è andato a Harare, Zimbabwe, per capire che aria tira dopo la caduta di Mugabe.


Oggi c'è una bella paginata (ne parliamo dettagliatamente in altro post) tutta dedicata a Eugenio, il nuovo font che da mercoledì sarà protagonista della Nuova Repubblica: tutto molto bello e ordinato, peccato per quel fastidiosissimo refuso alla terzultima riga.


Come anticipato ieri, il Super8 di oggi è dedicato all'eliminazione dell'Italia.

Lo firmano Marco Mensurati e Maurizio Crosetti, con i sempre affascinanti ritratti di Marta Signori.



A pagina 24 già si preannunciava la morte di Totò Riina.

Repubblica aderisce al Trust Project.

Nello Sport c'è una paginata di Gianni Mura che torna sul crac azzurro. E domani ricomincia il campionato.

La Nuova Repubblica: questione di carattere.

Oggi c'è una bella paginata tutta dedicata a Eugenio, il nuovo font che da mercoledì sarà protagonista della Nuova Repubblica.

Si racconta il perché della scelta di questo font tipografico, e si propone un test di lettura, tra l'attuale carattere e il nuovo, basato sull'incipit del primo editoriale del Fundadòr.

Se il buongiorno si legge dal mattino.




La Nuova Repubblica: vaccini e robot nuovi protagonisti della campagna pubblicitaria.


La Nuova Repubblica: Francesco Franchi presenta Eugenio, il nuovo carattere del giornale.

Qui il video completo della presentazione di Francesco Franchi, l'art director che insieme ad Angelo Rinaldi ha ridisegnato Repubblica.


È morto Totò Riina: Home Page che resteranno.

giovedì 16 novembre 2017

Feticismi sparsi di giornata: Gigi Riva, Zita Dazzi e l'incongruenza genovese.

Subito una domanda arrivata via Twitter

"Ma quanti lettori di Repubblica sapranno chi è il Gigi Riva che è partito dalla prima pagina parlando di Nazionale di calcio?"

Noi confidiamo nel livello medio alto dei lettori, anche se Gigi su Repubblica ha scritto poco e per molti potrebbe anche essere l'esordio o quasi. Tra l'altro c'è da capire se Gigi sia il suo vero nome anagrafico.

----

Poi un feticismo meneghino. L'annuncio su Facebook di Zita Dazzi del passaggio di consegne da Piero Colaprico a lei della rubrica milanese della posta:

Cari, da ieri sono la nuova donna Letizia delle pagine milanesi di Repubblica, incarico che ho avuto dal nuovo capo della redazione Piero Colaprico (che non posso taggare in quanto alieno dai social). Lui continuerà a rispondere ai lettori il sabato, a me tocca invece il  martedì e giovedì. Onorata e grata, attendo vostre lettere, missive, segnalazioni, proteste,  suggerimenti, calembour, poesie e componimenti vari a tema cittadino e anche non. Sollecito le ragazze a farsi vive con temi da ragazze e gli innamorati con epistole sentimentali, benvenuti dolci, doni e disegni dei bambini con caccole allegate. Via fax, mail o piccione viaggiatore, scrivano siori scrivano.


----

Il nostro collaboratore genovese Sergio T. ci segnala un'incongruenza tra il numero delle pagine indicate in prima e l'effettiva collocazione interna dell'articolo di Giancarlo DeCataldo sull'inno di Mameli. 

Parliamo ovviamente dell'edizione genovese di Repubblica.

Evidentemente sono state aggiunte all'ultimo momento due pagine di pubblicità.


Feticismi del giovedì: un imperdibile Del Re e il ritorno in Nazionale di Silvia Giralucci.

Intanto un simpatico fake di Repubblica su un tema scottante.


E adesso il cartaceo.

Questa le vera prima pagina di oggi, dal cui fogliettone scopriamo che il Super8 di domani sarà dedicato al fallimento della Nazionale.



Oggi sono 4 le paginate di Cacciucco Politico. 

Ma siamo agli sgoccioli, sgoccioli unti. Da cui spicca una favolosa ellekappa.

Mentre prosegue l'impietoso countdown.



Francesco Merlo ci spiega la scelta di utilizzare Beppe Grillo come ulteriore "contro-testimonial" della campagna di lancio della Nuova Repubblica.

Imperdibile doppia pagina di Pietro Del Re sulla fine di Mugabe, dittatore dello Zimbabwe.

Ecco un'altra (bella) infografica non firmata. E se volete sapere perché non è firmata, leggete qui .


Dopo l'esordio del gennaio scorso, torna in Nazionale Silvia Giralucci, scrittrice e collaboratrice di Rep in forza al Mattino di Padova, nonché candidata sindaco a Padova per la lista Lorenzoni Sindaco e protagonista di una vicenda politica che riguarda (anche) suo padre.


Cristina Nadotti e Laura Pertici si occupano del caso Fausto Brizzi.

Carlo Moretti firma il coccodrillone di Luis Bacalov. RIP.


Sport: dopo le tre paginate sul flop Italia, risolleviamoci col decatleta Cosimo Cito che oggi parla di ciclismo.

E con lo scriba Gianni Clerici.

La Nuova Repubblica: dopo Berlusconi e Trump, anche Grillo testimonial della campagna pubblicitaria.

mercoledì 15 novembre 2017

Ecco perché alcune infografiche sono firmate e altre no.

Sul sito Sentiero Digitale c'è una lucidissima analisi del perché e del percome certe infografiche, sui giornali, riportano la firma dell'autore e altre no.

L'ha scritta Paolo Samarelli, uno che di infografiche se ne intende, e che per Repubblica ne ha disegnate di cotte e di crude.

Consigliamo la lettura del suo pezzo, anche perchè parla di altri aspetti legati alle vicende contrattuali di giornalisti e poligrafici, categorie spesso trattate come l'ultima ruota del carro dagli editori.

Tutta roba buona, insomma.

Nuova Repubblica: commenti e considerazioni a una settimana dal lancio.


Arrivano numerosi i commenti relativi alla Nuova Repubblica. 

Per i pigri che non vigliono leggerseli direttamente, li pubblichiamo in un unico post. Altri ne arriveranno. 

Anche perché tra i pipierrini l'ansia e l'attesa montano, a sette giorni dalla rivoluzione.

----

Scusa Pazzo, 
ma si può fare pubblicità al proprio giornale usando la foto di Berlusconi? Non ci vuole il suo consenso? Mi sembra strana questa cosa. 

Annalisa C. (sarà lei o non sarà lei?).

----

Ciao Pazzo,
io sono positivo e attendo con ansia. il fatto che il rinnovamento grafico sia curato da Francesco Franchi non può che far sperare per il meglio a livello di pulizia e semplicità della grafica, basta vedere il lavoro fatto su Robinson. 

Gabriele

----

Ciao Pazzo,

anzitutto complimenti per il colpaccio del Post.

Anche a me il prezzo sembra 1,50€. Inoltre credo che l'Amaca si collocherà in zona Caffè / Buongiorno

Sulla grafica mi aspetto una cosa tipo Super8, sia come font che come impatto delle foto. 

In ogni caso molta curiosità: se anche stavolta riusciranno a fare una cosa migliore della perfezione (parlo anzitutto della grafica) di oggi, si confermeranno i numeri uno.

Ps. D'accordo con Frank sulle cronache delle partite. Le storie servono ma le notizie pure, e lo sport non sfugge alla regola.


Occam

----

Infine, a proposito del soggetto sullo Ius Soli della campagna di lancio della Nuova Repubblica, segnaliamo questo commento postato su Twitter da Bob Afett:

Che fastidio questo uso dei bambini per manipolare subliminalmente a favore dello ius soli.