venerdì 24 ottobre 2014

Il Diretùr torna alla carica coi 101.

“Un Parlamento che è incapace di autonomia, ma è capace di ribellione, quindi è capace non di costruire qualcosa ma di distruggere qualcos'altro”. 

Il Diretùr non è ancora riuscito a digerire i fatidici 101 voti mancati a Prodi nell'elezione per il Quirinale. Dalla Reunio del 22 ottobre scorso.


Vita di Redazione 831.
Gianni Mura e Altan: due miti in una citazione.

VITA DI REDAZIONE del 22 ottobre 2014
Durata: 9'44”

Angelo CAROTENUTO, nel dopo Roma-Bayern 1-7, cita il maestro Gianni MURA che, a sua volta, aveva chiamato in causa un altro mito.
“Sul giornale, stamattina, GM usa una celebre vignetta di Altan per raccontare la sconfitta della Roma di ieri sera”.
Il feticismo del giorno senza alcun dubbio.



Teresa SERRAO indossa occhiali con sfiziosa montatura fluorescente e ha un orecchino che spunta da un ciuffetto biondo di capelli. Davanti a sé ha un bicchierino ormai vuoto, poiché ha fatto buon uso del contenuto (caffè). E, insomma, anche per oggi missione compiuta dal drone in redazione.


Nonostante abbia gli occhiali (o forse proprio per questo?) a TS bruciano gli occhi. Assieme a lei contiamo altre due quote rosa: Stefania DI LELLIS e Lavinia RIVARA.


Vabbè, Marco PATUCCHI informa la telecamera (e lo mondo tutto) che si è rasato quasi completamente la barba. Lo avrebbe fatto se il Bayern avesse vinto. Appunto. Poi si mette a pensare alla prossima scommessa.



Ecco spiegato il bicchierino vuoto davanti a TS (con pantaloni fucsia) che si sta gustando il caffè, mentre salutiamo con piacere il ritorno in Reunio di Raffaella MENICHINI, che rileva il diretùr 2.0 Giuseppe SMORTO.



Ma c'è anche un altro rientro: quello di LR dopo i giorni trascorsi in una beauty farm. Capelli riuniti in una corposa treccia che cade sulle spalle, con volute ciocche che accarezzano il viso, evidenziando però accessori più sfiziosi del solito.



Aldo LASTELLA ha due anelli al dito molto interessanti (che li collezioni?). Il gilet di un bel colore equivale all'annuncio che la lunga estate calda è ormai finita.


Avrebbe potuto essere il feticismo del giorno questo PPP (di profilo) di SDL, assieme alle due bottigliette gemelle di acqua minerale e al pezzo che ci sembra stia lavorando. Spunta “il manifesto” sopra la mazzetta di Enrico BELLAVIA.


È inusuale questa inquadratura di profilo del vice diretùr Dario CRESTO-DINA che, comunque, appare impeccabile.



NOTE A MARGINE
  • Il Diretùr cita Liana MILELLA e le indiscrezioni che rivela sull'offerta del PD ai 5S. Poi dice anche che “una palla rotola nel campo dei 5S”. Che non era l'Olimpico, perché lì, in rete, ne sono rotolate sette, di stelle.
  • Va forte anche il pezzo di retroscena (ricordato dal Diretùr), un vero e proprio settore di giornalismo che è stato pure un evento della festa napoletana con Francesco BEI.
  • SDL è presente, ma tace e così MP colleziona un prezioso gettone di presenza.

IL PISTOLOTTO  (in grassetto la durata di quello odierno)

1. 10'21” 30/09
2. 9'34” 17/09
3. 8'31” 3/10
4. 8'18” 23/09
5. 8'03” 20/10/2014
6. 7'53” 25/09
7. 7'47” 8/09
8. 7'39” 21/10
9. 7'37” 15/09
10. 7'13” 24/09
11. 6'51” 2/10
12. 6'43” 9/09
13. 6'38” 6/10
14. 6'32” 13/10
15. 6'21” 26/09
16. 6'08” 22/10
17. 5'44” 7/10
18. 5'43” 9/10
19. 5'27” 14/10
20.5'21” 8/10
21. 5'19” 22/09
22.5'16” 10/09
23.5'12” 16/09
24.5'03” 19/09
25.5'00” 1/10
26.4'52 18/09
27.4'10” 11/09
28.3'44” 29/09
29. 3'28” 16/10
30. 2'08” 10/10


LE PRESENZE AUDIO-VIDEO (in rosso i titolari di oggi)

STEFANIA DI LELLIS 9

MARCO PATUCCHI 8

GIANCARLO MOLA 7

MATTIA CHIUSANO 6
CLAUDIO TITO 6
PIETRO VISCONTI 6

CARLO CHIANURA 5
LUCIO LUCA 5
LAVINIA RIVARA 5

C'è anche Angelo CAROTENUTO con 3.


LA FRASE DEL GIORNO

“Un Parlamento che è incapace di autonomia, ma è capace di ribellione, quindi è capace non di costruire qualcosa ma di distruggere qualcos'altro”. 

Il Diretùr non è ancora riuscito a digerire i fatidici 101 voti mancati a Prodi nell'elezione per il Quirinale.


Visto, si stampi
@Frank201410

I Feticismi di oggi.

Alberto D'Argenio è andato a Bruxelles a vedere l'incontro di boxe tra Renzi e Barroso.

Oggi la prima intervista arriva solo a pag.10.

Secondo giorno a Ottawa per Alberto Flores D'Arcais. A proposito di Ottawa, Adriano Sofri dice la sua sulle metastasi internazionali del terrorismo islamico.

Fa piacere, ogni tanto, leggere i pezzi di Vanna Vannuccini.

È Giampaolo Cadalanu il prescelto per seguire le elezioni tunisine.

Oggi il pechinese Giampaolo Visetti ci svela che Mark Zuckerberg parla perfettamente il mandarino. Chissà come lo parla Visetti, il mandarino.

Tornano le inchieste di Meo Ponte, oggi inviato ad Asti alle prese con i resti di Elena Ceste.

Esordio (o ritorno?) in Nazionale per Francesco Salvatore da Roma.

Dario Pappalardo alle prese con il ritrovamento della Maddalena del Caravaggio.

Il terremoto in casa Inter, ha costretto il "nerazzurro" Andrea Sorrentino a rinunciare alla cronaca di Inter-St. Etienne, sostituito da Stefano Scacchi. Meglio così perché è stata una delle partite più brutte della storia del calcio.

Osservatorio Interviste: oggi 8.

Interviste di oggi: 8 (ieri 8 - record 11)

- Giovanna Casadio a Guglielmo Epifani, ex segretario della CGIL

- Goffredo De Marchis a Edoardo Fanucci, deputato Pd

- Silvio Buzzanca a Sergio Staino, vignettista

- Fabio Tonacci (fa.to) a Lorenzo Vidino, esperto di terrorismo

- Maria Elena Vincenzi a Luigi Manconi, senatore

- Anais Ginori a Elisabetta Serughi, paladina degli studenti-sardine di Parigi

- Enrico Franceschini a Al Alvarez, scrittore

- Arianna Finos a Jake Gyllenhaal, attore

L'addio di Moratti anagrammato.

Da Bartez, ovviamente.

L'AutoMarketta del giorno.

La recensione di Maria Novella De Luca dell'ultimo libro di Francesca Caferri, Non chiamatemi straniero.

La lettera del giorno.

Bucchi per palati fini.

Oggi su Repubblica. E dove, altrimenti?

Spunti per il Breviario di Gianluca Luzi.

Ellekappa e i guai di Renzi.

Oggi su Repubblica.

Altan di giornata.

(Solo) sulla prima di Repubblica.

La prima pagina di oggi (207esima della N.R.): il ritorno di Roberto Saviano.

Sulla prima pagina di oggi della Nuova Repubblica, spicca il ritorno di Roberto (ex prezzemolino) Saviano con un pezzo (nel fogliettone) sui tweet anti-narcos.

giovedì 23 ottobre 2014

Il Diretùr astronomo.

“I partiti (…) che funzionavano come pianeta centrale di una costellazione di alleanze a destra e a sinistra”.

Il Diretùr astronomo.


Vita di Redazione 830.
Il regista Giorgio Caruso e il monitor dispettoso.

VITA DI REDAZIONE del 21 ottobre 2014
Durata: 12'16”

Francesco MERLO, già collezionista di PPR+, è decisamente amareggiato per aver dovuto interrompere la visione degli highlights di Genoa-Empoli sul maxi3.



Mentre imperversa la legge di stabilità non può certo mancare Federico FUBINI perplesso sulle incerte coperture.


Anche oggi contiamo numerose quote rose attorno al tavolo-che-conta partendo da Francesca CAFERRI passando per Clotilde VELTRI e Valentina DESALVO, fino ad arrivare alla biondissima Alessandra VITALI assieme a Claudia MORGOGLIONE. In tutto questo sopraggiunge Giuseppe CERASA che, dunque, c'è e pure illuminato dal sole.


Alle spalle del Diretùr non sorprende la presenza di Aldo BALZANELLI, la cui assenza in realtà un po' ci preoccupava, bensì quella dell'art director Angelo RINALDI che sta leggendo con attenzione un foglio, anzi “Il Foglio”.



Pietro VISCONTI ha modificato la posizione della sua poltrona, forse per stare più comodo e così quando il Diretùr gli passa la parola deve intervenire il regista Giorgio CARUSO che, non potendo sollevare PV (per inquadrarlo), deve abbassare il monitor per svolgere bene il suo lavoro.



Il feticismo del giorno potrebbe essere l'evidenziatore giallo (forse di una nota marca) che adopera Marco MATHIEU, oppure l'accoppiata accendino-pacchetto sigarette dello stesso MM.



Francesca CAFERRI ci tiene assai ad ostentare l'anello che orna una delle sue dita.



NOTE A MARGINE
  • Il Diretùr si chiede come mai Renzi sia indulgente con Berlusconi e ruvido con la Camusso. Domanda retorica. Poi evoca immagini di montagna, parlando di zaino pieno di strumenti per risolvere i problemi.
  • Mattia CHIUSANO annuncia che ci sono tre “dei nostri” a seguire Roma-Bayern, mentre Maurizio CROSETTI si trova ad Atene al seguito della Juventus. Ma le convocazioni non le faceva, una volta, Aligi PONTANI?

IL PISTOLOTTO  (in grassetto la durata di quello odierno)

1. 10'21” 30/09
2. 9'34” 17/09
3. 8'31” 3/10
4. 8'18” 23/09
5. 8'03” 20/10/2014
6. 7'53” 25/09
7. 7'47” 8/09
8. 7'39” 21/10
9. 7'37” 15/09
10. 7'13” 24/09
11. 6'51” 2/10
12. 6'43” 9/09
13. 6'38” 6/10
14. 6'32” 13/10
15. 6'21” 26/09
16. 5'44” 7/10
17. 5'43” 9/10
18. 5'27” 14/10
19. 5'21” 8/10
20.5'19” 22/09
21. 5'16” 10/09
22.5'12” 16/09
23.5'03” 19/09
24.5'00” 1/10
25.4'52 18/09
26.4'10” 11/09
27.3'44” 29/09
28. 3'28” 16/10
29. 2'08” 10/10


LE PRESENZE AUDIO-VIDEO (in rosso i titolari di oggi)

STEFANIA DI LELLIS 9

GIANCARLO MOLA 7
MARCO PATUCCHI 7

MATTIA CHIUSANO 6
CLAUDIO TITO 6
PIETRO VISCONTI 6

CARLO CHIANURA 5
LUCIO LUCA 5

Ci sono anche Francesca CAFERRI e Fabio Massimo SIGNORETTI con 2 presenze.


LA FRASE DEL GIORNO

“I partiti (…) che funzionavano come pianeta centrale di una costellazione di alleanze a destra e a sinistra”.

Il Diretùr astronomo.


Visto, si stampi
@Frank201410

I Feticismi di oggi.

E alla fine ad Ottawa c'è andato Alberto Flores D'Arcais anche se, essendo lui un collaboratore, non appare la specifica "dal nostro inviato". A supporto, pezzi di Paolo G. Brera, Alix Van Buren e Fabio Scuto. Il tutto condito da un'infografica di Giuliano Granati (foto1).

La bimamma Annalisa Cuzzocrea chiama Danilo Toninelli "il deputato dei 5 stelle".

Ritorno in Nazionale per il genovese Luigi Pastore.

Paolo Boccacci e Flaminia Savelli (ritorno in Nazionale) nel loro pezzo di oggi a pag.23, scrivono svariate volte Ebola con l'iniziale maiuscola.

Chi meglio di Vittorio Zucconi poteva occuparsi del coccodrillo di Ben Bradlee?

Osservatorio Errori. Doppi.

Doppio errore per il didascalista che a pag.43 chiama Renè la bella Zellweger, mentre il nome corretto è Renée, con doppia "e" e accento sulla prima. Come infatti scrivono giustamente il redattore del sommarietto e Guia Soncini, autrice del pezzo.