sabato 22 novembre 2014

E dopo il cazziatone, il markettone.

Non credo fosse così strettamente necessario pubblicare il marchettone  del premier ggiovane 2.0. dopo il cazziatone di ieri. Però vabbè, sono scelte editoriali.
Posso capire che  Madia & Co non rispondano a determinate domande perché non fanno  "giornalismo del rinnovamento" (categoria sconosciuta fino all'altro giorno) perché cercano di nascondere la loro sconfinata incompetenza.
Quello che non va bene è il solito rilanciare a base di chiacchiere, tweet e parole fuori luogo. 
Nella lenzuolata non si cita il caso Eternit perchè Renzi è furbo, sa che quello è un terreno minato.
Però in questo (ed in molti altri  in realtà ) caso, come dicono a Roma, le chiacchiere stanno a zero. Sulla prescrizione non è stato fatto, e ragionevolmente non si farà nulla, perché esiste il Patto del Nazareno. E' stato difeso a spada tratta e con orgoglio un Ministro dell'Interno come quello attuale, figuriamoci se si verrò fatto qualcosa contro il vero sodale.
Basta leggere l'articolo a pagina 2 del Fatto Quotidiano di ieri ed ohibò, tra i miracolati della prescrizione c'è proprio il pupazzo di cera.
Basta leggere l'editoriale di Travaglio di ieri, o quello di Davigo, per far vergognare un'intera classe politica, e quindi di riflesso noi tutti che l'abbiamo votata o abbiamo fatto troppo poco per evitare che comandasse
Come ripeteva sovente il mai abbastanza compianto Giuseppe D'Avanzo "Ma di che stiamo parlando?"

ElleElle

Mura, Vecchioni e il pronostico del derby.

Tra le cose migliori di oggi, e ce ne sono tante, segnaliamo il gustoso dialogo all'ombra della Madonnina tra l'ex milanista Gianni Mura è l'interista (ex?) Roberto Vecchioni. 

C'è anche un pronostico. Fossimo in voi ci giocheremmo tre euro sul 2-2, Lottomatica lo dà a 13, quindi vincereste 39 euro. Col 3-3 vincereste 180 euro, giusto un viaggetto a Samarcanda, solo andata però.

Ma non abusate.





I feticismi del giorno, parte seconda.

Carlo Verdelli ci racconta da vero milanese ciò che sta succedendo nelle periferie infiammate della sua città. Coadiuvano Alessandra Corica e Luca De Vito, che tornano così in Nazionale.

Il secondo articolo in prestito di oggi è quello di Paul Krugman, del New York Times.

Ricca Cultura oggi con Umberto Eco e il bel ritratto di Roberto Cerati firmato da Simonetta Fiori.

Sport: del dialogo Mura-Vecchioni parleremo in altro post. Segnaliamo qui i tre inviati: Marco Mensurati ad Abu Dhabi, Gianni Clerici a Lille (avrà mangiato al ristorante consigliato ieri?) e Emanuela Audisio a Montecarlo.


Osservatorio interviste: oggi 5, record negativo.

Interviste di oggi: 5 (ieri 8 - record 13)

- Paolo Griseri a Matteo Landini, segretario della Fiom


- Alessandra Longo a Francesco Storace, leader de La Destra

- Anais Ginori a Valérie Trierweiler, giornalista ed ex compagna di Francois Hollande

- Carlo Moretti a Ed Sheeran, cantautore

- Gianni Mura a Roberto Vecchioni

La realtà aumentata di Massimo Bucchi.

Su Repubblica di oggi. E dove, altrimenti?

L'amianto non ha neppure l'alibi della bellezza.

L'Amaca di oggi di Michele Serra.

Piccolo spazio pubblicità.

Non perdetevi il nuovo numero di Internazionale. 

Da Repubblica di oggi.

I feticismi di oggi, parte prima.

Lo sfoglio si apre con Draghi, poi Padoan e poi ancora Landini, intervistato per la centesima volta in un mese da Repubblica.

Poi il giornale si trascina stancamente, lettera di MR a parte, fino alla doppia 16-17 dove Rampini e Zucconi (che viaggiano ormai in coppia) ci raccontano la svolta pro immigrati di Obama.

E mentre scopriamo che il primo articolo in prestito di oggi è quello di Marc Perelman e Sonia Dridi di France 24, piombiamo in pieno nel gossip con Anais Ginori che intervista Valérie Trierweiler, giornalista ed ex compagna di Francois Hollande.

Per tornare a sapere qualcosa sulla vergogna dell'Eternit bisogna attendere pag. 20. Colpisce la storia commovente di Jessica Canevaro raccontata da Federica Cravero, di cui parliamo in altro post.

Pag.13 e pag.21: troppo Papa oggi su Largo Fochetti. Si rischia l'indigestione mediatica.








La storia del giorno.

Nuova rubrica di PPR che segnala le piccole grandi storie di persone comuni che, a volte, sono più importanti delle persone famose.

La storia di oggi è quella di Jessica Canevaro, 28 anni, stroncata dall'Eternit e probabilmente la vittima più giovane del veleno di Stephan Schmidheiny e soci. Ce la racconta Federica Cravero da Torino.

Le molotov di Ellekappa.

Oggi su Repubblica.

Renzi prende boschi e madia e replica a Repubblica.

Punto sul vivo, Renzi prende boschi e madia e risponde alla dura provocazione di ieri.

Si attende contro replica. Ma soprattutto si attende il Fundadòr. Domani.

La prima pagina di oggi (236 della N.R.): l'ego di Renzi. E poi Eco.

La replica di Renzi a Repubblica, la spalla di Eco (bentornato) e il bel reportage di Carlo Verdelli dalle banlieu milanesi.

venerdì 21 novembre 2014

Gli inglesismi del Diretùr.

“Il PD come player centrale dello schieramento politico”. 



Il Diretùr deve auspicare che non l'abbia sentito il maestro Gianni MURA.
Dalla Reunio di lunedì 17 novembre 2014.


(Arretrati di) Vita di Redazione 849. Quei bei colori di Silvia Rossi.

VITA DI REDAZIONE del 17 novembre 2014
Durata: 11'25”

L'organizzatore dell'evento, Gianluca LUZI, sta informando Gregorio BOTTA che oggi saranno quattro i vice-Diretùr nella “Situation Room”. Infatti ha visto arrivare anche Angelo AQUARO, mentre in tribuna Ovest si è già accomodato Fabio BOGO. La presenza contemporanea di tutti i vice-Diretùr  è, in effetti, inedita, almeno per quanto possiamo ricordare.


Annotiamo anche che Dario CRESTO-DINA sta sfogliando “La Gazzetta dello Sport” all'esordio con un restyling che, restando alla prima pagina, è da bocciare. La pubblicità sotto la testata è inguardabile e irricevibile. Altre novità soprattutto tra una settimana, dopo il regolare turno di campionato di serie A, quando verrà molto ridotto lo spazio dello “spogliatoio” a vantaggio, per esempio, di analisi, tabelle e statistiche. Anche la foliazione dovrebbe aumentare per arrivare a 60 pagine.



Di lunedì non può mancare il diretùr del Venerdì Attilio GIORDANO, immerso nella Nostra. Siede accanto a lui Claudia MORGOGLIONE alla quale o le luci stanno creando l'effetto abbronzatura, oppure ha fatto compagnia ad Irene Maria SCALISE nella sua recente vacanza di lavoro.



Il feticismo del giorno è rappresentato dai dettagli sul “pizzino” che sta leggendo FB.


Oltre alla bionda CM torna in Reunio, finalmente, anche Silvia ROSSI che ha scelto un abbinamento  cromatico a cui siamo affezionati.



NOTE A MARGINE

1. Accanto ai primi della classe odierni, Federico RAMPINI e Ilvo DIAMANTI in rigoroso ordine di citazione, c'è pure la testata cugina de “L'Espresso”.

2. Giancarlo MOLA fa coppia con Stefania DI LELLIS al secondo posto in classifica, dietro Marco PATUCCHI.


LE PRESENZE AUDIO-VIDEO (in rosso i titolari di oggi)

MARCO PATUCCHI 13

STEFANIA DI LELLIS 12
GIANCARLO MOLA 12

CARLO CHIANURA 9
CLAUDIO TITO 9
PIETRO VISCONTI 9

LUCIO LUCA 7
ALBERTO MATTONE 7
LAVINIA RIVARA 7
MARCO RUFFOLO 7
CONCETTO VECCHIO 7


LA FRASE DEL GIORNO

“Il PD come player centrale dello schieramento politico”. 

Il Diretùr deve auspicare che non l'abbia sentito il maestro Gianni MURA.


Visto, si stampi
@Frank201410

Il centravanti spagnolo senza nome.

Nell'intervista che Enrico Currò gli fa in apertura dello Sport, non appare mai il nome di battesimo di Torres. Che, per la cronaca, è Fernando.

Fateci caso. Finanche nella didascalia lo chiamano Torres.
Noi ci saremmo incazzati. Anzi, enfadadi.


Adriano Sofri beato tra le donne.

Bella iniziativa di Repubblica che oggi dedica l'intera sezione R2 all'universo femminile e precisamente a "quello che le donne non dicono".

Pezzi di Concita De Gregorio, Natalia Aspesi, Maria Novella De Luca, Vera Schiavazzi, Adriano Sofri (beato tra le donne) e un'intervista di Alix Van Buren a Laura Boldrini.