mercoledì 26 luglio 2017

Il fantastico mondo di Bucchi.


ellekappa di giornata: randellate Francia e Libia in una mazzata sola.


Nostra Signora degli Errori.

Il nostro attentissimo collaboratore genovese Sergio T. ha scovato un errore di Emanuela Audisio nel suo pezzo di ieri su Federica Pellegrini.

Come si legge nella didascalia sopra l'articolo, quelli del 2003 sono stati i primi mondiali disputati dalla Pellegrini.

Nella chiusura del pezzo di EA, leggiamo però che "otto mondiali sono 16 anni di strenua lotta".

In realtà gli anni sono 14, non 16. Infatti 8 mondiali coprono 14 anni se seguiamo la cadenza "2 mondiali sono in 2 anni, 3 in 4, 4 in 6 e così via". È come per le Olimpiadi: se ne fai 3 sono in 8 anni non in 12.

Ragionamento sofisticato, ma che non fa una piega. E quindi l'errore di Nostra Signora dello Sport c'è.




Mitico Bartez: crea, sbaglia e ammette l’errore nel suo anagramma di oggi.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Ciao Pazzo,

grazie sempre per l'attenzione ai miei anagrammi. Oggi ne è uscito uno con un errore (mio). L'anagramma corretto, per ortografia e enigmistica, è:
Patrizia Prestipino = spazientirai troppi

Te lo dico nel caso volessi segnalarlo.
Grazie Stefano Bartezzaghi

Caro Bartez, grazie per la segnalazione, non è da tutti ammettere gli errori. Chapeau.
Per completezza dell'informazione abbiamo corretto l'anagramma e lo pubblichiamo insieme a quello sbagliato.

FS

















Osservatorio Errori da Record.

Come ci segnala l'attento Francesco Persili su Twitter, c'è un errore nel sommarietto del pezzo di Nostra Signora dello Sport Emanuela Audisio sul nuovo primatista dei 50 rana Peaty.

Peaty non è il primo uomo sotto i 25", ma sotto i 26". Come scrive correttamente EA nel pezzo.


L'Amaca di oggi: Serra sulla gaffe dell'onorevole Prestipino.


Le altre prime pagine del giorno.







La prima pagina di oggi.


domenica 23 luglio 2017

L'anagramma di Bartez: Marco Minniti.

La bellissima copertina di Robinson.

L'Amaca di oggi: Serra stronca il referendum autonomista di Lombardia e Veneto.

Fateci la carità.

Anche il giornalismo in estate va in vacanza, a parte quello di strettissima attualità dato che, va detto, in questi giorni le notizie importanti sono molte a partire dalla mafia/non mafia di Roma (qui un'ottima sintesi ). E si vede.
In questo senso il sito di Repubblica ci regala una chicca da annali. Un intero articolo sull'amichevole giocata negli States tra Juventus e Barcellona, vinta dai blaugrana per 2-1. E via i resoconti ed i commenti estasiati per la sconfitta "bruciante" avvenuta in un'amichevole estiva.
Una domanda sorge spontanea, come direbbe Lubrano: è davvero necessaria una copertura giornalistica per il calcio estivo e per una partita che in Italia, se è stata trasmessa, l'avranno vista i pochi supertifosi? Con tutta quella enfasi poi?
Mi è tornata in mente una partita del 2006: Francia - Italia. Ma non l'epocale finale bensì la partita dei gironi di qualificazione per l'Europeo 2008, giocata nel settembre di quell'anno, e che la Francia vinse agevolmente 3 -1. Venne definita addirittura "la rivincita", senza naturalmente badare al peso specifico delle due partite, tra cui c'era un abisso, benchè minore di quella in oggetto.
Complimenti al Barcellona, che presumibilmente sarà la solita corazzata anche quest'anno, ma hanno vinto la partita sbagliata. La cosa paradossale è che magari i giocatori ne sono consapevoli molto di più di certi giornalisti.

ElleElle

Feticismi Gelati: ecco il Giannellone. A quando l'ellekappone e il buccone?

Feticismi Grafici (degli altri): quella strana prima pagina della Stampa.

Per chissà quale scherzo tecnologico, ieri la prima pagina della Stampa, nella versione digitale, appariva con la font dei titoli diversa da quella tradizionale.

Per un attimo abbiamo davvero creduto in una rivoluzione grafica del foglio sabaudo, ma poi la versione cartacea ci ha confermato che era solo un difetto della versione digitale.

E comunque la nuova veste grafica non ci dispiaceva affatto.



Le altre prime pagine del giorno.