venerdì 18 gennaio 2019

Osservatorio Errori Gravi: il cortocircuito su Corto Maltese.

Ci segnalano una clamorosa scivolata di Silvia Fumarola che oggi, nell'intervista a Milo Manara di pagina 34, gli attribuisce la paternità di Corto Maltese.

Hugo Pratt, fosse vivo, non sarebbe tanto felice.

UPDATE: Hanno corretto (sul sito).



giovedì 17 gennaio 2019

Michele Serra contro Alfonso Bonafede.

Michele Serra su Repubblica di oggi #17gennaio a proposito del video del ministro Adriano Bonafede sulla cattura di Cesare Battisti.


mercoledì 16 gennaio 2019

Scarabocchi e Feticismi arretrati e non.

A proposito del recidivo blocco di CDG su Twitter (siamo arrivati al giorno numero 55 di richiesta sblocco), il caro Alessandro Manica commenta così:

Caro Pazzo,

se il fatto che vivessi in questa casa fosse stato per grazia ricevuta da Concita De Gregorio, avrei preferito andare a dormire sotto i ponti. Per fortuna le sue ripetute insinuazioni sono state sdegnosamente smentite ieri dal mio locatore.

----

Ci scrive il mitico Nonunacosaseria su Twitter:

C'è una notizia (foto sotto) in questo momento sul sito di Repubblica: l'inflazione colpisce di più le famiglie povere. 
Eh, chi se lo aspettava? Chi l'avrebbe mai detto che l'inflazione va a colpire di più le famiglie povere? Premi nobel dell'economia in subbuglio.


----

E quindi, il sabato, doppio inserto RFood e RClub. Ma dove pensate che lo troviamo il tempo per leggere tutta sta roba?


----

E a proposito di questo argomento, riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Caro Pazzo, 

può darsi che il mescolamento dei giorni di uscita degli inserti tematici sia per non sovrapporsi a quelli omologhi su "la stampa" che ha al martedì il supplemento salute e al giovedì quello gourmet?

Signor Marco

----

Piccolo contributo antinazista sull'ultimo Venerdì.


----

Sempre dall'ultimo Venerdì, segnaliamo il senso AntiMarkettaro di TomasoconunasolaemmeMontanari.


----

Due preziosi contributi di Refus:

Scandaloso che a proposito del dibattito sulle élite aperto da Alessandro Baricco, nessuno abbia parlato della cosa più scandalosa: nella bibliografia è sbagliata la data di uscita del libro dell'EMerito Ezio Mauro (è 2018, non 2015) e soprattutto l'editore (Feltrinelli e non Laterza).


Con un giorno di ritardo segnaliamo uno dei rari refusi di Michele Serra nella sua Amaca: ne fa un paio l'anno, stavolta il primo si registra già a gennaio.

Per la serie Anche i grandi sbagliano.


----

Riceviamo (via WhatsApp) e volentieri pubblichiamo:

Caro PPR, perché scrivi così poco?
Mi piaceva molto leggerti ogni giorno.
Scusa, ma Curzio Maltese, non va bene? Grazie
Carlo Mamprin

Caro Carlo, grazie per il tuo messaggio. Purtroppo scriverò sempre meno per cause diverse: mancanza di tempo, di voglia, ma soprattutto di stimoli. E poi lo strumento blog in caduta libera. Preferisco puntare sui social, Twitter e Facebook, anche se so che a molti di voi questa cosa provoica fastidio.  FS

----

In una didascalia di pagina 10 di Repubblica del 13 gennaio, in una didascalia c'è un "due punti" di troppo.


----

Sempre su Repubblica del 13 gennaio, Gianni Mura demolisce Matteo Salvini.

Chapeau.


----

Su Twitter, il Ginettaccio scrive questa cosa in merito al recente compleanno di Repubblica:

Sono un lettore dal primo numero (copia in mia biblio personale). Buon compleanno. Ma quando qualcosa non mi piace continuerò a dirlo. Non è la Pravda per fortuna. Nevvero Pazzo per Repubblica?

----

Su Rep dell'11 gennaio scorso, corto circuito lessicale di Lorenzo D'Albergo (pag.19).

Ringraziamo SimonaAntifascista per la segnalazione.

venerdì 11 gennaio 2019

Brevi scarabocchi del venerdì.

Piccola considerazione del giorno:

Ma se RSalute si sposta dal martedì al giovedì e RFood dal giovedì al sabato, che dorso esce il martedì? E soprattutto, che fine fa la fuffa di RClub al sabato?

----

OGGI E' IL CINQUANTESIMO GIORNO della richiesta di sblocco a Concita De Gregorio (@concitadeg) su Twitter.
Attendiamo fiduciosi.

----

La Piccola Posta di Adriano Sofri sul Foglio di ieri.

----

Tre cose da Rep. di oggi

Prima

Ceccarelli sulla scomparsa del grande Guido Quaranta. 
Che la terra gli sia lieve.


----

Seconda

Piccola e bella rivoluzione nel blocco Commenti/Cultura.

In sostanza: l'Amaca di Serra si sposta a sinistra, Augias e De Gregorio slittano avanti di una pagina. La DG incolonnata a destra. Tutto ciò forse per dare più spazio alle lettere.

----

Terza

Bellissimo il pezzo di Gentile su Faber. Peccato che lo possano leggere solo i milanesi.


----

Il titolo del giorno è quello di Libero.



L'attento (e redivivo) Frank ci segnala questa cosa via Twitter:

10 gennaio: ecco a voi La Stampa a più teste, ma senza un testo (di grammatica). Dunque: per il  titolista Teresa De Santis è senza dubbio una donna. Sembra ovvio. Eppure per il didascalista è un uomo, mentre la più incerta è Michela Tamburrino che opta per la parità di genere. Tutto in uno stesso pezzo. Aiuto.


----

Schegge feticiste dal numero di dicembre di Prima Comunicazione.




----

Ancora su Twitter, Francesco Guglieri ci segnala questa cosa sul Corriere di ieri.

Tizio scrive per anni lettere a Cazzullo — mai pubblicate. E abbastanza discutibili, a una prima occhiata. Tizio le raccoglie e le pubblica in un libro. Tizio pubblicizza il libro sul giornale di Cazzullo. Effetti della disintermediazione.

lunedì 7 gennaio 2019

Qualche scarabocchio per ricominciare.

Un bel po' di arretrati.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Ciao Pazzo,
una ghiottoneria per te. Piero Colaprico nel coccodrillo di Andrea G. Pinketts, racconta di lui giù di morale per la morte della madre, e il giorno stesso invece sul Corriere la madre (vivissima) pubblica una lettera in suo ricordo.

Il Kola è così costretto a rimediare il giorno dopo.

Anonimo non veneziano



----

Complimentoni a Robinson che nel numero del 30 dicembre scorso, in una dida a supporto del pezzo del duo Castaldo-Assante scrive gennaio anziché novembre per l'uscita di The Wall,  dei Pink Floyd.



----

Il 17 dicembre scorso (praticamente una vita fa) il buon Maurizio Agazzi, su Twitter, ci segnala questo cortocircuito sul sito di Repubblica.


----

Quelli di Errore di Repubblica! (i nipotini di PPR) ci segnalano questo errore su Repubblica del 3 gennaio scorso a pagina 4, a firma di Carmelo Lopapa: Sebastian Kurz NON è un esponente della Fpoe. Ma della Ovp. Che è parte del popolarismo europeo.


----

L'amico Guido Boscolo, su Twitter, ci segnala questo strafalcione di Antonio Fraschilla su Rep. del 23 dicembre scorso (pag.7). Nilde Iotti è scomparsa nel 1999.



----

Il ritratto di Nicola Lagioia sulla prima di Repubblica del 30 dicembre scorso "non gli somiglia per niente". Infatti è quello di Salinger.


----

Non finiremo mai di ringraziare Gianni Mura che nei suoi 100 nomi dell'anno torna a citarci a proposito di Emanuela Audisio, da noi ribattezzata Nostra Signora dello Sport.


----

Sempre Mura svela come sia passato da tifoso interista a tifoso milanista in una notte.


----

E Marta Signori gli dedica perfino il ritratto in prima. Non proprio somigliantissimo ma ce lo facciamo andar bene.


----

Qualche FeticisMino recente.

L'altroieri.

Marco Mensurati, insieme alla collega del Corriere Marta Serafini, è stato invitato a bordo della Sea Watch 3.


---

Ieri.

RSalute cambia giorno di uscita. Ce ne faremo una ragione.


----

Paolo Griseri inviato pro tempore a Parigi in attesa che mamma Anais Ginori finisca le scorpacciate natalizie.


----

Oggi.

Certo che secondo Arianna Finos Roma dev'essere proprio un bel film: lo hanno candidato due volte nella stessa frase.