sabato 1 settembre 2012

Quel comunista del cardinal Martini.

Il Manifesto che titola in apertura «Il prete bello» non si era mai visto. Ma sulla morte del cardinal Martini, i grandi giornali superano per numero di pagine monotematiche persino Avvenire: 6 sul Corriere della Sera e 5 su Repubblica (il quotidiano della Cei “appena” 4, una in più della Stampa etc etc). Ho capito che Carlo Maria era “de sinistra” e io sono populista, ma perché il disoccupato morto dopo essersi dato fuoco è stato degnato appena di una brevina in fondo all'ultima pagina di cronaca? E soprattutto: che fine ha fatto la laicità (da non confondere col laicismo)? Se l'Uaar fa un quotidiano mi abbono.

Eugenio F. via Facebook

4 commenti:

Fedz ha detto...

Mi permetto di contribuire con ciò che ha scritto Piergiorgio Odifreddi ieri, a proposito del pensiero di Martini:

Questo è il destino degli uomini di chiesa, e più in generale di fede: di venir rispettati e osannati per aver sostenuto o difeso posizioni di apertura e di buon senso, soltanto perché da loro ci si aspetta che si schierino per default dalla parte della chiusura e dell’insensatezza. Una condizione in fondo comoda e privilegiata, condivisa con gli estremisti politici quali l’onorevole Gianfranco Fini, che ogni tanto si ravvedono parzialmente, e scoprono pure essi l’acqua calda nei campi dell’etica e della convivenza civile.

Continua qui http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2012/09/01/no-martini-no-party/

illustrAutori ha detto...

bah, è semplice: il Corriere è di Milano e l'ha ospitato per tre anni in una rubrica da una pagina, Repubblica è "de sinistra" e l'ha a volte ospitato per le sue posizioni liberal e aperte al dialogo, Avvenire è della Cei e non poteva non parlarne, Stampa e Manifesto seguono sempre il mondo della cultura e lui era nella top ten di cattolici più seguiti al mondo, se non era ammalato sarebbe probabilmente divenuto Papa (ma "vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare")... più che laicismo, nel matematico presenzialista e soci è evidente l'anticlericalismo ;-)

Michele Reccanello ha detto...

@Fedz
Più interessanti (e divertenti) le domande che pone alla fine del post, il matematico.

Anonimo ha detto...

alla fine della fiera tutti si riparano sotto la tonaca di MONSIGNORE...